Negli impianti di Impresa Pizzarotti e di Traversud si producono tutte le tipologie di traverse maggiormente utilizzate sulle linee ferroviarie italiane, comprese quelle speciali con tappetini sotto traversa (USP) e traversoni per scambio.

Tutti i manufatti sono del tipo in cemento armato precompresso (CAP), con precompressione assicurata attraverso il cosiddetto “sistema tipo thosti”, ritenuto il più affidabile per mantenere la precompressione nel tempo in manufatti sollecitati a fatica. Le società hanno fornito, a partire dalla metà degli anni ’90 del secolo scorso, circa 10 milioni di traverse che, posizionate su linee ferroviarie italiane con diversi livelli di carico, non sono state oggetto di alcuna contestazione. Tutti i manufatti sono omologati in conformità ad apposite specifiche tecniche emesse da RFI SPA.