Regole condivise
per lavorare meglio

Le regole e i principi di governance sono alla base del sistema di valori e della vision del Gruppo Pizzarotti. Rappresentano le fondazioni solide per la costruzione di rapporti e relazioni positive e coerenti con i nostri valori e le nostre competenze.

Solo la piena condivisione di questo sistema permette all’ecosistema di svilupparsi nella direzione giusta e verso una positiva integrazione di competenze e di contributi.

Modello 231, Codice etico,
Codice di condotta, SGI

Il nostro Gruppo, per assicurare la correttezza e la trasparenza dell’operatività aziendale, ha adottato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo secondo quanto previsto dal D.Lgs. 231/01. Il nostro impegno nella tutela dei diritti umani e nella trasparenza della Governance è sancito anche nel nostro Codice etico e nel Codice di condotta, documenti che vengono accettati dal fornitore sia in fase di qualifica che di stipula del contratto.

Tutto il personale apicale, e parte del personale con ruoli di responsabilità appartenente alla capogruppo, è stato formato rispetto al tema dell’applicazione del Modello 231 e al Sistema di gestione per la prevenzione della corruzione. Tutti i dipendenti sono informati direttamente dall’Organismo di Vigilanza rispetto alle misure previste dal Modello 231.

Risk
Management

L’organizzazione aziendale ha introdotto la funzione di Risk Management a livello Corporate, che riporta direttamente al Chief Executive Officer e ha il compito di sviluppare metodologie operative e strumenti per assicurare la coerenza della loro applicazione. Il processo di Risk Management comprende l’analisi dei contesti interni ed esterni in cui si trova ad operare l’organizzazione, l’identificazione e la classificazione dei rischi e delle opportunità (Piano di gestione dei rischi e delle opportunità), il monitoraggio delle azioni di mitigazione.

Il processo punta a valutare la probabilità e l’impatto di eventi avversi e indesiderati e a sfruttare eventuali opportunità per l’organizzazione. Il risultato finale deve essere quello di aumentare la probabilità e l’impatto di eventi positivi e mitigare quelli negativi.

Third Parties
Reputation

Nell’ambito dell’attività di approvvigionamento riveste un ruolo significativo il processo di qualifica dei fornitori, che ha l’obiettivo di valutare i requisiti del potenziale fornitore secondo i criteri definiti dall’azienda: solidità economico-finanziaria, struttura organizzativa, capacità tecnico-gestionali, sostenibilità ESG, requisiti reputazionali e di compliance secondo quanto stabilito dalla SA8000 e dalla ISO37001.

Leadership

La Leadership Academy è l’iniziativa estesa a tutta la popolazione aziendale per diffondere i nuovi valori del Gruppo e supportare le persone nell’acquisizione sempre più consapevole dei comportamenti attesi dal Modello di Leadership.