07 Giugno 2024

Volunteer Days: si è chiusa l’ottava edizione

Si è chiusa l’ottava edizione del “Volunteer Days” di Impresa Pizzarotti & C. S.p.A., il programma di volontariato aziendale organizzato in collaborazione con CSV Emilia che da quasi un decennio avvicina i dipendenti dell’Impresa alle realtà sociali del territorio per contribuire in modo concreto al loro benessere.

Obiettivo primario del progetto, che per il secondo anno ha varcato il confine regionale e ha visto il coinvolgimento di alcune sedi dell’azienda, nello specifico Genova e Brescia, favorire la cooperazione e la collaborazione dentro e fuori il perimetro lavorativo.

Il ricco programma di attività, volte alla tutela dell’infanzia e dell’ambiente, ha visto i dipendenti impegnati in azioni di volontariato con le associazioni Lago di Pane, Giocamico, Ecobooster e Fondazione Santa Lucia (struttura che gestisce la comunità di Castelguelfo ex Famiglia Aperta), tra interventi di manutenzione della fattoria sociale e giardinaggio insieme ai ragazzi della comunità, giochi e attività all’ Ospedale dei bambini e raccolta rifiuti in zona Pontetaro.

Siamo così fieri di questa iniziativa – ha dichiarato Silvia Rotondo, Head of People Culture, Acquisition & Development di Pizzarotti – che ogni anno ci impegniamo a renderla sempre più coinvolgente e vicina alle esigenze del territorio. Grazie alla collaborazione con CSV Emilia siamo andati anche oltre i confini di Parma, realizzando un volontariato d’impresa diffuso che permettesse alle nostre persone di vivere un’esperienza unica. È un’iniziativa utile a chi la riceve che fa bene soprattutto a chi la fa, c’è infatti chi ha scelto poi di dedicarsi al volontariato nel tempo libero. Inoltre, non da ultimo, è anche un’importante occasione di condivisione tra colleghi/e”.

Come testimoniato da Alessandra Staffieri, Coordinatore Progettisti Esterni, di Impresa Pizzarotti che ha partecipato ai “Volunteer Days” per la prima volta, “questa esperienza è stata molto significativa, mi ha permesso di conoscere una realtà del territorio e soprattutto delle persone che si impegnano ogni giorno per la comunità in cui viviamo. Sicuramente mi ha lasciato molto in cambio del poco aiuto che ho potuto offrire. Aiutare gli altri fa sentire parte di una collettività e così abbiamo vissuto il pomeriggio presso la Fondazione Santa Lucia, uno scambio di storie e di esperienze con i volontari e con i colleghi. È un’iniziativa che permette di uscire dalla quotidianità e di prendersi del tempo per riflettere su quanto anche il nostro più piccolo contributo possa essere prezioso”.

A tutti i volontari e volontarie che hanno partecipato a queste giornate donando parte del loro tempo, Grazie!