L’innovazione firmata
Pizzarotti

Lavoriamo per plasmare il futuro del settore sanitario attraverso progetti innovativi e ambiziosi, supportati da un’esperienza consolidata. Ecco alcuni dei nostri progetti più importanti, ciascuno disegnato e realizzato con l’obiettivo di creare ambienti ospedalieri moderni, funzionali e all’avanguardia.

Ospedale New Maternity – Kuwait

Partecipazione/Share > 100%
Anni > 09/16 (in corso)
Valore > circa 680 mln € (eseguiti 618 mln €)
Area > 357.000 mq
Cliente > Ministero dei Lavori Pubblici del Kuwait
Architetti > Studio Altieri & SSH International

Il progetto dell’Ospedale New Maternity è un’eccellenza nel settore della maternità, focalizzato sul benessere delle mamme e dei neonati. Il nostro impegno è stato quello di creare uno spazio accogliente e sicuro, dotato delle più recenti tecnologie mediche e di comfort avanzato.

Il progetto

L’Ospedale New Maternity rappresenta un’opera particolarmente importante per il Kuwait, che avrà un impatto concreto sull’assistenza alla maternità, diventando il primo ospedale altamente specializzato della regione.

Abbiamo seguito progettazione (eseguita con modalità BIM livello LOD 300), realizzazione e manutenzione operativa dell’ospedale, situato nel distretto medico Al Sabah a Kuwait City.
La struttura ospiterà 780 posti letto, 28 sale operatorie, un edificio (denominato Annex Building [ANX]) destinato a Day hospital e amministrazione, un parcheggio multipiano e un edificio per impianti e centrali. In particolare l’edificio ANX, con 6 livelli fuori terra e una superficie di oltre 45.000 mq (compresi due piani interrati destinati ad autorimessa), ospita tutti i servizi direzionali del complesso.
A questo si aggiungono tutte le strutture direzionali presenti all’interno del complesso ospedaliero da 241.000 mq (biblioteche, archivi, ingressi, spazi comuni, servizi, ecc.). L’edificio più alto si estende per 95 metri fuori terra più 7 metri interrati per complessivi 102 metri.

Dettagli tecnici

4 EDIFICI (max 18 piani, circa 100 metri):
Edificio HSP – Ospedale principale
Edificio ANX – 2 piani seminterrati, parcheggi, ambulatori, auditorium e amministrazione
Edificio CRP – 2 piani interrati e 6 piani (1219 stalli di parcheggio)
Edificio CUP – Centrale impianti con circa 40 MW di potenza elettrica installata

4 PONTI DI COLLEGAMENTO tra i diversi edifici e parcheggi
TUNNEL tra CUP e HSP
OPERE DI PROTEZIONE FRANGIFLUTTI (essendo gli edifici in riva al mare)
VERDE PUBBLICO (sia al piano terra che giardini pensili)

Superficie totale edificata (compresi parcheggi e servizi): 357.337 mq
Posti letto di degenza: 780
Sale operatorie: 28
Sale travaglio e parto: 60
Posti auto: 1800

Nuovo Ospedale Universitario – Guadalupa

Partecipazione/Share > 89,42%
Anni > 2009/2018 (in corso)
Valore > 365 mln € (di cui eseguiti a fine 2023 circa 300 mln €)
Area > 77.615 mq
Cliente > Le Centre Hospitalier Universitaire De Pointe-à-Pitre

Il Nuovo Ospedale Universitario di Pointe à Pitre / Les Abymes in Guadalupa è stato progettato considerando le esigenze di una struttura universitaria, incorporando spazi per la ricerca medica e l’istruzione. La sinergia tra cura del paziente e progresso accademico è la chiave di questo progetto unico.

Il progetto

La costruzione del Nuovo Centro Ospedaliero è un grande progetto per la Guadalupa. Il nuovo ospedale riunirà in un unico centro nel cuore della Guadalupa tutti i servizi medici, chirurgici e ostetrici.

Abbiamo seguito progettazione (eseguita con modalità BIM livello LOD 400-500 secondo BS PAS 1192-2:2013) e costruzione dell’ospedale. Il progetto è situato in area sismica e ciclonica, e si sviluppa su oltre 19 ettari con una serie di edifici a 4 piani, per un totale di 618 posti letto. Si tratta di un progetto importante per la Guadalupa: questo ospedale di nuova generazione è stato infatti concepito per combinare l’efficienza medica e la qualità dell’accoglienza. La progettazione è stata improntata all’armonia tra la performance tecnica e la cultura, il clima e il modo di vivere dell’isola. All’interno dell’ospedale sono presenti importanti strutture direzionali quali uffici amministrativi, logistici e tecnici, mense per il personale, archivi, nonché tutti gli spazi distributivi e di accoglienza del pubblico (ingressi, spazi comuni, servizi, ecc.).

Dettagli tecnici

Capacità: 618 posti letto e posti
Medicina: 200 letti
30 giorni e 15 posti dialisi
Chirurgie: 87 posti letto e 15 posti al giorno
Madre-bambini: 100 letti e 20 posti
Terapia intensiva: 149 letti e 2 posti
14 sale operatorie

Nuovi Ospedali Toscani – Massa, Lucca, Prato e Pistoia

Partecipazione/Share > 50%
Anni > 2009 (completato)
Valore > circa 420 mln €
Area > 171.000 mq
Cliente > SIOR (Sistema Integrato Ospedaliero Regionale)
Architetti > Studio Altieri

Abbiamo seguito il Project Financing per la progettazione, costruzione e gestione dei servizi non sanitari nei quattro Ospedali Toscani di Massa, Lucca, Prato e Pistoia. Per 20 anni saremo impegnati nella gestione di tutte le attività non medicali e nella manutenzione civile e impiantistica di tutto quello che abbiamo costruito.

Il progetto

In collaborazione con le autorità sanitarie toscane e la Regione Toscana, abbiamo contribuito a sviluppare nuove strutture ospedaliere per migliorare l’accesso alle cure mediche nella regione. Un impegno mirato a potenziare la salute pubblica attraverso soluzioni architettoniche moderne e sostenibili.

Nel 2007 la Concessione è stata aggiudicata alla Società di Progetto SA.T S.p.A. (di cui l’Impresa Pizzarotti ha detenuto il 30% fino al 2017 e detiene tuttora una quota pari all’1%) che ha affidato alla società consortile CO.SAT Scrl, partecipata al 50% dall’Impresa Pizzarotti, la progettazione esecutiva e la costruzione degli ospedali.
I quattro ospedali sono stati tutti realizzati tra il 2009 e il 2015 e sono caratterizzati complessivamente da 1.710 posti letto, 52 sale operatorie, 21 sale travaglio e 14 sale parto.
SA.T S.p.A. ha poi affidato alla società consortile GE.SAT Scarl (di cui Impresa Pizzarotti detiene il 46,15%) la gestione di tutti i servizi non sanitari che comprende, tra le varie attività, i servizi di manutenzione strutture civili ed impianti, pulizie, servizi di trasporto automatizzati, ristorazione, lavanolo, sterilizzazione, manutenzione aree a verde e gestione gas medicali, fino alla fine della concessione prevista nel 2033.
Inoltre, Impresa Pizzarotti risulta impegnata al 100% come provider di GE.SAT Scarl nella conduzione e manutenzione impiantistica e civile degli ospedali di Pistoia e Prato attraverso due contratti distinti con scadenza anch’essi a fine concessione.

Dettagli tecnici

In totale:
1.710 posti letto
52 sale operatorie
21 sale travaglio
14 sale parto