Grand Paris Express

Il Grand Paris Express è un grande progetto infrastrutturale che prevede la creazione di più di 200 km di linee metropolitane automatiche, scavate con più di 25 TBM, e 68 nuove stazioni.
Fa parte del più ampio progetto “Grand Paris” il quale mira a trasformare Parigi e la sua agglomerazione in una grande metropoli mondiale del XXI secolo. Questo progetto punta a migliorare la qualità della vita dei cittadini, a correggere le ineguaglianze territoriali e a costruire una Parigi “sostenibile”. Verranno creati nuovi poli economici importanti intorno al centro città, interconnessi tra loro grazie alla creazione di una rete di trasporto pubblico altamente performante e capillare. I nuovi poli saranno collegati efficientemente anche con gli aeroporti, le stazioni ferroviarie TGV e il centro di Parigi.

Questi i lavori seguiti da Impresa Pizzarotti – Succursale Francia:

  • Prolungamento della Linea 4 della Metro di Parigi, lotto 2 – Stazione di Bagneaux: un’opera del valore finale di circa 35 milioni di euro.
  • Prolungamento della Linea 4 della Metro di Parigi, lotto 3 – trincea di transizione tra la Stazione e il tunnel, detto “tunnel arriere gare”: un’opera del valore finale di circa 35 milioni di euro, complementare al lotto 2.
  • Prolungamento della Linea 11 della Metro di Parigi, lotto GC01: un progetto il cui montante è di 340 milioni di euro.
  • Prolungamento del RER E verso ovest, lotto relativo alla caverna sotto la Gare Saint Lazare nel cuore di Parigi: un’opera con un valore di 80 milioni di euro.
  • Realizzazione del lotto T2C della nuova Linea 15 del Metro di Parigi: un importante progetto con un montante finale di 478 milioni di euro.
  • Realizzazione del lotto 1 della nuova Linea 17 del Metro di Parigi: un lavoro attuale del valore di 490 milioni di euro.
  • Sito di prefabbricazione conci per tunnel a Limoges-Fourches: in attività dal 2017, questo sito svolge un ruolo cruciale per la produzione dei conci a servizio dei cantieri del Grand Paris Express.

I lavori realizzati

Linea 4 – Lotto 2

Cliente: RATP
(Régie autonome des transports parisiens)
Il progetto consiste nel prolungamento della Linea 4 della metropolitana di Parigi fino al comune di Bagneux – Lotto 2: lavori di GC a cielo aperto della stazione di Bagneux.

La trincea coperta tra il lotto 1 e la stazione di Bagneux comprende anche i lavori di GC della stazione.

Localizzazione: primo anello a sud di Parigi – comune di Bagneux
Montante finale: circa 35 mln €
Quota Impresa Pizzarotti: 33%
Inizio lavori: T0 notificato con OdS il 15/05/2015
Fine lavori: 12/03/2021

Linea 4 – Lotto 3

Cliente: RATP
(Régie autonome des transports parisiens)
Il progetto consiste nel prolungamento della Linea 4 della metropolitana di Parigi fino al Comune di Bagneux – Lotto 3: Lavori di GC del retro della stazione di Bagneux (transizione verso il tunnel).

Il tunnel di raccordo tra la stazione e il Centro di riparazione dei treni, lunghezza circa 1 km, realizzato in trincea coperta con berlinesi e pali congiunti.

Localizzazione: Primo anello a sud di Parigi – Comune di Bagneux
Montante finale: circa 35 mln €
Quota Impresa Pizzarotti: 33%
Inizio lavori: T0 notificato con OdS il 28/09/2015
Fine lavori: 13/11/2020

Linea 11 GC01

Il prolungamento della linea 11 da Mairie des Lilas a Rosny-Bois-Perrier è un’opera complementare al più ampio progetto del Grand Paris Express e fa parte dei numerosi progetti avviati per modernizzare e sviluppare la rete di trasporti di Parigi.

Il lotto GC01 è il primo tratto del prolungamento della linea 11 verso Est a partire da Mairie de Lilas; il tracciato percorre 4 comuni ed è scavato in zone urbane densamente abitate, passando attraverso la particolare litologia del territorio dell’Île-de-France.

Cliente: RATP (Régie autonome des transports parisiens)

Il progetto consiste nello scavo in TBM del tunnel metropolitano di diametro 7,95 m e lunghezza 3 km comprese 4 stazioni sotterranee e 3 opere di ventilazione. Nella realizzazione del tunnel si è marcato il record di scavo giornaliero di 23,54 mln.

Localizzazione: nord-est di Parigi tra i comuni di Mairie des Lilas et Rosny Bois Perrier
Montante attualizzato: 340 mln €
Quota Impresa Pizzarotti: 25%
Inizio lavori: giugno 2016
Fine lavori: maggio 2023

Record di scavo di 23,54 ml in un giorno

HSL Entonnement Gare Saint Lazare

Il lotto GC-HSL è l’insieme dei lavori di Genio Civile per la connessione fisica tra l’attuale stazione di Saint Lazare e l’estensione verso ovest della RER E. La particolare forma a imbuto serve per permettere il passaggio dalle 4 vie ferrate della stazione alle 2 realizzate dalla TBM dando il nome al progetto (entonnement).

Cliente: SNCF (Société Nationale des Chemins de fer Français)

Il progetto consiste nello scavo in metodo tradizionale (meccanico alla fresa e al martello) della giunzione tra il progetto EOLE 1 esistente (stazione RER E a Saint Lazare) e l’arrivo della TBM proveniente da ovest nel quadro dell’estensione verso Nantere-La Folie dell’odierna RER E (lunghezza 173 m – superficie max 200 mq). Si tratta di un lavoro di alta precisione tecnica realizzato nel cuore di Parigi in falda, sotto gli edifici storici hausmaniani, che sono stati monitorati durante e successivamente ai lavori.

Localizzazione: centro di Parigi nell’VIII arrondissement, in continuità con l’attuale Stazione di Saint Lazare. Ingresso ai lavori su Boulevard Haussmann, 92 attraverso un pozzo d’accesso.
Montante attualizzato: 80 mln €
Quota Impresa Pizzarotti: 33%
Inizio lavori: marzo 2017
Fine lavori: novembre 2023

Linea 15 T2C

Il lotto T2C della Linea 15 sud corrisponde al primo lotto della nuova linea metropolitana denominata Grand Paris Express, consistente nel collegamento tra la nuova stazione di Noisy-le-Grand e la stazione di Bry-Villiers-Champigny (BVC). Il tracciato attraversa tre comuni e interessa zone urbane densamente abitate, attraversando la particolare litologia del territorio dell’Île-de-France.
È stato il primo cantiere consegnato nell’ambito del progetto del Grand Paris Express in cui è stata inaugurata Steffie Orbival, la prima TBM pronta a scavare e anche la prima a terminare il suo percorso.
In questo cantiere è stata ideata una tecnica di scavo misto per l’attraversamento dell’opera 807 al fine di ridurre i tempi di esecuzione.

Cliente: SGP (Société du Grand Paris)

Il progetto consiste nello scavo con 2 TBMs tipo EPB di tunnel metropolitani di diametro 9,86 m e lunghezza complessiva pari a circa 7 km, compresi 2 pozzi di attacco (802-813) delle TBM (Steffie e Malala), un pozzo di disconnessione (807) tra tunnel della linea commerciale (802-BVC) e tunnel di servizio (813-807) e 7 pozzi annessi.

Localizzazione: sud-est di Parigi tra i comuni di Noisy-le-Grand, Villiers sur Marne et Champigny sur Marne.
Montante finale: 478 mln €
Quota Impresa Pizzarotti: 25%
Inizio lavori: settembre 2016
Fine lavori: gennaio 2022

Prima TBM a partire sul Progetto del Grand Paris Express – Steffie Orbival

L’attraversamento dell’opera 807 è stato realizzato con una tecnica totalmente innovativa: lo scavo, infatti, è avvenuto a mezza sezione in metodo tradizionale e la restante mezza sezione in TBM. Questo sistema, studiato da Impresa Pizzarotti, ha permesso di guadagnare tempo senza fermare la macchina di scavo.

Linea 17 – 1

La linea 17 lotto 1 è il primo tratto del prolungamento della linea 17 verso nord a partire da Le Bourget; il tracciato percorre 4 comuni e attraversa per buona parte zone urbane mediamente e densamente abitate.  Dal punto di vista tecnico, il progetto è caratterizzato dalla particolare litologia del territorio dell’Île-de-France.

Cliente: SGP (Société du Grand Paris)

Il progetto consiste nello scavo in TBM in due tempi del tunnel metropolitano di diametro 9,80 m e lunghezza totale di 6,1 km. Completano l’opera: 2 stazioni di cui 1 sotterranea, 6 opere di ventilazione, un pozzo di lancio e di arrivo per i due tratti di tunnel scavati con la medesima macchina e una trincea di lunghezza 750 m. Nell’avvio della TBM si è reso necessario montare il bouclier in superficie per poi calarlo interamente nel fondo del pozzo con l’operazione singolare definita “big lift”.

Localizzazione: nord-est di Parigi tra i comuni Le Bourget e Gonesse
Montante attualizzato: 490 mln €
Quota Impresa Pizzarotti: 25%
Inizio lavori: gennaio 2019
Fine scavo tunnel: settembre 2023

Tunnel e stazione Le Bourget aeroporto

«Big Lift»
Sollevamento del bouclier assemblato per discesa nell’imbocco del tunnel: questa tecnica si è resa necessaria per mancanza di adeguato spazio del montaggio in sotterraneo della testa per il primo tiro di scavo in TBM.

Fabbrica conci

Il centro di prefabbricazione è stato messo in opera per la produzione e commercializzazione di conci in calcestruzzo armato (BA) e fibrorinforzato (BF) destinati al rivestimento delle gallerie scavate con TBM nel contesto del progetto Grand Paris Express.

Descrizione: la fabbrica conci, situata a sud di Parigi nel dipartimento di Seine-et-Marne, a circa 50 km dal centro, è dotata di due impianti a carosello completamente automatizzati e due impianti per la produzione interna di calcestruzzo. Ha una superficie coperta di 7.000 m² e un’area esterna di 12.000 m², oltre a ulteriori 12.000 m² dedicati allo stoccaggio supplementare.

Localizzazione: sud di Parigi, dipartimento di Seine-et-Marne